Dentista Roma
Apparecchi fissi

whatsapp dentista roma
Apparecchio fisso dentista roma

L’apparecchio fisso è sicuramente l’apparecchio ortodontico più conosciuto. Può essere indicato sia per pazienti in età adolescenziale, che per pazienti adulti.

E’ costituito generalmente da attacchi in metallo o ceramica completamente trasparenti e quindi poco visibili, che sono applicati direttamente sui denti con una resina adesiva e che sono collegati fra loro da archi di filo metallico. Questi ultimi sono sostituiti durante la terapia dall’Ortodontista ed esercitano le forze necessarie allo spostamento dei denti.

L’apparecchio fisso è composto di più elementi:

  • Brackets o Piastrine: sono incollate alla superficie esterna o interna dei denti;
  • Bande: sono anelli che si posizionano attorno ai molari;
  • Fili o archi: s’inseriscono nelle piastrine e muovono i denti con delle trazioni.
  • Elastici Intermascellari: si utilizzano per far combaciare correttamente i denti;
  • Molle: si usano per chiudere gli spazi tra i denti.

Gli apparecchi fissi, vestibolari esterni o linguali interni, possono essere applicati, modellati e rimossi unicamente dall'Ortodontista.

 

Subito dopo il montaggio dell’apparecchio, si potrebbe avere fastidio o dolore e qualche difficoltà nel parlare o nel mangiare. Tutto ciò è normale e dopo un periodo d’adattamento individuale, questi problemi cesseranno. In caso di fastidio o dolore ai denti, si può prendere un antinfiammatorio.

Nel primo periodo del trattamento, gli attacchi dell'apparecchio possono creare delle piccole ferite sulle labbra che non sono ancora abituate al nuovo dispositivo. per evitare che questo avvenga può essere utilizzata la cera ortodontica.

Per l'intera durata del trattamento ortodontico con apparecchio fisso, si consiglia di non mangiare cibi troppo duri(es. mandorle, nocciole, torrone,pane duro) od appiccicosi(caramelle, gomme da masticare) che potrebbero causare il distacco degli attacchi. Qualora questo si verificasse, è necessario contattare quanto prima l’Ortodontista, per rimontare le piastrine distaccate.

É sempre necessario pulire i denti accuratamente dopo ogni pasto assicurandosi che non rimangano dei residui di cibo tra l’apparecchio e i denti, per prevenire l’insorgere di carie. Consigliamo sempre chi ha un apparecchio fisso di integrare la normale igiene orale con l'utilizzo di filo interdentale, scovolino e colluttorio. Durante le visite periodiche saranno comunque effettuati i controlli preventivi per l'eventuale insorgenza di carie.

Fumo, tè, caffè, cioccolata, liquirizia, possono ingiallire alcune parti dell'apparecchio fisso, ma si tratta di una questione esclusivamente estetica che può essere risolta con la sostituzione delle parti dell'apparecchio ingiallite.

Durante la terapia uno o più elementi dentali potrebbero mobilizzarsi, tutto ciò a causa delle forze ortodontiche applicate. Non c’è da preoccuparsi, alla fine della terapia i denti torneranno ad essere ben solidi.

I moderni apparecchi fissi sono compatibili con le macchine per la risonanza magnetica, quindi sottoporsi a questo tipo di esame diagnostico non comporta problemi.

Alla fine del trattamento ortodontico, l'apparecchio fisso viene rimosso. Ma il trattamento ortodontico non è ancora completo. Purtroppo gli elementi dentali hanno una memoria che tende a riportarli nella posizione originale precedente alla terapia. Per contrastare questo fenomeno naturale occorre consolidare i risulati ottenuti attraverso l'uso dell'apparecchio fisso utilizzando o un ulteriore dispositivo che può essere un “apparecchio di contenzione”(mobile) od uno “splintaggio” (legatura dei denti con filo metallico).

L’apparecchio fisso deve essere portato per un periodo variabile da pochi mesi a qualche anno (secondo le indicazioni dell’Ortodontista).


 dentista roma dottoressa deborah nicosia
Autrice dell'articolo "Apparecchi fissi roma" è la Dottoressa Deborah Nicosia, Dentista Roma.